La filosofia del progetto

Se sei arrivato qui, vuol dire che ora c’è bisogno di spiegare cosa intendiamo per “Marketing Induttivo”. 

Sappiamo che il tuo tempo, come il tempo di ognuno di noi,  è prezioso e quindi desideriamo evitare che tu lo spenda inutilmente in una ricerca su “marketing induttivo”. 

Non troverai nulla di pertinente perché induttivo è semplicemente un aggettivo  che abbiamo attribuito al nostro modo di concepire e fare Marketing e che riflette al meglio le motivazioni di fondo, la filosofia e  la vision alla base del progetto Local 4 Action.

Marketing induttivo, insomma, è una nostra coniazione.

Fare marketing vuol dire migliorare il mondo. Il vero marketing affonda le sue radici nella generosità, nell’empatia e nella partecipazione emotiva. Fare buon marketing significa identificare la più piccola nicchia di mercato capace di sostenere il proprio business. Costruire fiducia e consenso. Adottare le narrazioni già in uso tra i propri clienti. Trovare il coraggio di creare e alleviare la tensione. E soprattutto dare agli altri strumenti, storie e percorsi che li aiutino a raggiungere i propri obiettivi.(Seth Godin)

Non avremmo saputo dirlo meglio di Seth e quindi…lo abbiamo citato e basta.

Sulla nostra visione del Marketing, non ci preme spendere altre parole.

Ma “Induttivo”, allora?

Per definire il nostro Marketing-pensiero ci ha aiutato un illustre autore, ma adesso ci tocca  spiegare il senso dell’aggettivo induttivo che abbiamo associato alla parola Marketing.

Induttivo, dal latino inducere,  significa “portar dentro”, “chiamare a sé”, “trarre a sé”.

Il metodo induttivo, in filosofia e nelle scienze, è un procedimento che cerca di stabilire una legge universale partendo da singoli casi particolari.

E’ presto detto, allora, che la filosofia di fondo nell’ambito del nostro processo di marketing è proprio la volontà di conoscere la storia ed il presente delle singole realtà (aziende, organizzazioni, imprese), descriverle opportunamente, trarre  gli autori e gli attori di queste realtà all’interno del processo e derivare insieme un metodo ed una linea comunicativa generale, realistica e coerente che riconduca all’essenza originaria della realtà stessa e dei suoi “perchè”.

Induttivo, perché abbiamo il desiderio e forse la presunzione di affiancare chi lo riterrà utile,  in un percorso di crescita reciproca alla ricerca dei fondamenti umani, esistenziali e professionali, delle motivazioni profonde che ognuno di noi ha, inducendo la scoperta o riscoperta dell’ispirazione, dei valori e della carica vitale che fanno da fondamento ad ogni attività umana, sia essa una professione, un progetto, un lavoro, un viaggio, un sogno nel cassetto.

Induttivo perché riguarda la voglia di comprensione della visione del mondo e dei desideri dei nostri clienti e fiduciari, di stabilire un contatto ed indurre relazione stabile con loro. 

Induttivo perché è teso a promuovere la consapevolezza che è necessario anticipare i cambiamenti di mercato e sociali  prima che ci colgano di sorpresa.

Induttivo perché non ha lo scopo di dare risposte sempre, ma di indurre sempre giuste domande.

Induttivo perché stimola l’approccio alla sperimentazione continua di soluzioni diverse.

Induttivo perché è concentrato sul dare alle persone che accorderanno la propria fiducia al progetto, più di quanto si aspettino. Questo progetto ricerca volontari, non vittime.

Induttivo perchè non cominceremo offrendo una soluzione ma, piuttosto, partiremo da un problema che ci proponiamo di risolvere insieme e soprattutto da un cambiamento che cerchiamo di realizzare.

Induttivo perché non mira a personalizzare un lavoro. Mira a renderlo personale.

Induttivo, infine, perché vuole promuovere un cambiamento culturale.

Non puoi iniziare a sperimentare quando ti si pone il problema, devi averlo già fatto in precedenza, proprio per trovarti pronto nel momento del bisogno”. (Raffaele Gaito)

Per mezzo del marketing vogliamo realizzare il cambiamento

Vogliamo portare le persone da uno stato emotivo all’altro e condurle attraverso un percorso che, un po’ alla volta, le aiuti a diventare chi hanno sognato di diventare o a ricordare chi hanno dimenticato di essere.

Crediamo molto nelle idee maturate nel nostro percorso e vorremmo condividerle.  

Queste idee e concetti  non sono rivolti a chi, nella vita, ha come sola ambizione quella di tirare avanti o  di limitarsi a sopravvivere. 

Se a voi basta questo, il progetto Local 4 Action non fa per voi. Se invece volete contribuire a cambiare il mondo, se volete creare una realtà capace di dare beneficio ai clienti, ai dipendenti e alla società in generale, saremo lieti di condividere una parte del nostro cammino.

Non sarà facile né per noi né per voi, ma siamo sicuri che ne varrà la pena.

Insieme avremo una missione: quella di raccogliere un’organizzazione e tutti coloro che ne fanno parte e convincerli a partire per questo viaggio, con la voglia di tradurre l’idea in azione.

Siamo propensi a concepire un marketing scevro da schemi preordinati.

L’unico vincolo che il progetto Local 4 Action si pone è:

realizzare oggi soluzioni di marketing di cui essere orgogliosi domani.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su skype
Condividi su email